Quando è inutile correre ai ripari

Ecco che ci risiamo, ancora una volta!!!

Al settimo piano è ancora aperto e quindi entra di tutto, colori, suoni, odori, entra la pioggia anche se piove lontano, entra l’angoscia anche se non è la tua, e la gioia di sapere che tutto andrà bene…

…forse però c’è un tubo rotto, perché quello che arriva scende ai piani di sotto, e allora ecco che c’è poco da dire, sei solo più stanca, un po’ meno appetito, forse…

…oppure semplicemente qualcosa è andato a male .

Fatto sta che per l’ennesima volta il vento ha soffiato e le finestre si sono aperte, a questo punto vorrei uscire in terrazzo per capirne di più ma è bloccato, come al solito, ed è sempre quell’insoddisfazione come di sapere che dietro una porta c’è qualcosa, ma non puoi vedere se non da quel piccolo buco della serratura, ma anche la paura delle conseguenze se decidessi di abbattere quella porta, se mi trovassi nel mezzo del terrazzo bombardata da tutto ciò che arriva, senza filtri, senza mezzi, tutto insieme!!!

Allora non mi resta che prendere quello che viene, riparare il tubo e buonanotte al secchio!!!

Ma sarà già il momento di pensare ad una zanzariera???

Annunci

Tag: , , ,

7 Risposte to “Quando è inutile correre ai ripari”

  1. semprevento Says:

    Si, cara Barbie!
    Le zanzare sono già partite alla ricerca di trasfusioni!

    per il resto …questo vento è un pò birbante…
    ma credo che tu ti sappia difendere bene!
    buonanotte cara!
    vento

  2. sonoqui Says:

    Tutto avviene ( anche le banalità) per
    un “disegno”.
    Il vento non è sempre un nemico, mentre
    soffia ci parla sincero.

    Buona giornata
    Gina

  3. saiph Says:

    Fossi in te, più che una zanzariera comincerei a pensare di cambiare casa, sembra cadere un tantinello a pezzi 😛
    Forse è tempo di costruire un paio di ali e assecondare il vento facendosi trascinare fuori dalle finestre, oltre l’inaccessibile balcone per planare sulla città.
    o no?

  4. Claudio Guiduccio jedi Spega Says:

    Non è il tetto, le mura, le porte, le finestre o la zanzariera a difenderci dalle paure.
    E la forza che dobbiamo tirar fuori dal nostro animo.

  5. L'Amico Mauro Says:

    Perché accontentarsi di guardare dal buco della serratura, sfondiamola questa benedetta porta! Chissà che di là non ci sia qualcosa di meraviglioso che attende di essere scoperto …

  6. toutlesjeux.eu Says:

    I always spent my half an hour to read this website’s articles everyday along with a mug of coffee.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: